Venezia 73 / Lalaland – scimmie urlatrici in una Los Angeles indifferente

Venezia 73. La La Land. Credits Gaspar Ozu
Venezia 73. La La Land. Credits Gaspar Ozur

Forse la critica ha preso un abbaglio, ma le alte quotazioni di stelline di certo non convincono per questo polpettone americanista dalla bella fotografia, certo, ma se un bel contenitore è vuoto, che me ne faccio?
Un pianista con l’ambizione di aprire un locale jazz e una cameriera sono i protagonisti di questa commediuccia, la quale, a sua volta si serve del mezzuccio scadente del Musical perché a corto di Idee . Leggi tutto “Venezia 73 / Lalaland – scimmie urlatrici in una Los Angeles indifferente”

Venezia/73 King of the Belgians

Venezia/73 L'attrice Lucie Debay tra il pubblico alla prima di King of the Belgians,, Sala Darsena, Lido ci Venezia. Credits Gaspar Ozur
Venezia/73 L’attrice Lucie Debay tra il pubblico alla prima di King of the Belgians,, Sala Darsena, Lido ci Venezia. Credits Gaspar Ozur

Grande successo in sala per Kings of the Belgians, film fiammingo che rimette agli occhi europei la “piccolezza” di questo Stato. Un epico Peter Van den Begin (il Re Nicolas III) viene messo al setaccio dalla camera del fantomatico Mr.Loyd. Leggi tutto “Venezia/73 King of the Belgians”

Biennale Danza/Senza il mio corpo lo spazio nemmeno esisterebbe (Merleau-Ponty)

Isabelle Schad / Laurent Goldring, Der Bau, 10. Festival Internazionale di Danza Contemporanea, Venezia 2016. Credits Laurent Goldring
Isabelle Schad / Laurent Goldring, Der Bau, 10. Festival Internazionale di Danza Contemporanea, Venezia 2016. Credits Laurent Goldring

“Il tempo può essere visto come lineare o ciclico. Ciò che noi chiamiamo “adesso” è di fatto un punto critico permanente; un gioco di equilibrio fra memoria e anticipazione, oscillando indietro e in avanti fra l’immagine-fantasma del passato e la voglia del futuro”così le parole di Anne Terese De Keersmaeker descrivono il suo lavoro Vortex Temporum presentato al Teatro alle Tese, portando in scena un complesso intreccio di movimento e suono. Leggi tutto “Biennale Danza/Senza il mio corpo lo spazio nemmeno esisterebbe (Merleau-Ponty)”

Rovigo/ La virtuosa Torres di Stefano Grondona all’Accademia dei Concordi

Il concerto per chitarra di Stefano Grondona all'Accademia dei Concordi di Rovigo, Gennaio 2015
Il concerto per chitarra di Stefano Grondona per l’Associazione Venezze all’Accademia dei Concordi di Rovigo, Gennaio 2015, foto Federica Artuso

“Si sentono tanti suonatori tecnicamente impeccabili, in grado di sfornare esecuzioni con l’efficienza e la prevedibilità di una stampante. E magari anche piacciono, perché siamo abituati a farci rassicurare da ciò che è standard. Ma l’arte è un’altra cosa. L’arte deve emozionare, e l’emozione autentica non è mai standard.” Leggi tutto “Rovigo/ La virtuosa Torres di Stefano Grondona all’Accademia dei Concordi”

L’Arte dello schermo a Firenze/ Il collettivo IlGattarossa

Elena Bellantoni, The struggle for power the Fox and the Wolf, Italia, 2014, a L'Arte dello Schermo, Firenze, 2015
Elena Bellantoni, The struggle for power the Fox and the Wolf, Italia, 2014, a L’Arte dello Schermo, Firenze, 2015

Nel week-end del 20 e 21 novembre si è inaugurata a Firenze l’edizione zero de L’Arte dello Schermo. Un incontro e crocevia di immagini e pensieri legati alla videoarte.
L’idea è stata quella di raccogliere materiali video internazionali e mostrarli pubblicamente su di un grande schermo, oltre al prevedere installazioni video site-specific in spazi satellitari. La necessità era quella di aprire nuovi contesti di diffusione per la videoarte, una disciplina ormai conosciuta e affermata, ma sempre un po’ di nicchia tra il pubblico che la segue. L’iniziativa fortemente voluta e progettata dal collettivo di artisti indipendenti IlGattaRossa ha aperto gli spazi degli atelier e dei laboratori dellOltrarno dove loro lavorano -in via dei Serragli 75c – trasformandoli in un luogo di visioni e scambi con quotidiane sessioni di 4 ore divise in 2 tempi, pomeridiana e serale. Nonostante il freddo, la pioggia e un’intensa programmazione culturale che in città era in corso proprio durante quel fine settimana, l’evento è stato affollato e generoso negli scambi e nella curiosità dimostrata dal pubblico.
Questi i nomi degli artisti che hanno partecipato a L’Arte dello Schermo con una o più opere video: Asimodt, Pascal Ancel Bartholdi, Paolo Bandinu, Lucia Barbagallo, Elena Bellantoni, Richard Bolhuis, Matthieu Cherubini/Alessandro Ratoci, Francesco Ciavaglioli, Leone Contini Bonaccossi, Alessandra D’Innella, Gabriele Germano Gaburro, Alberto Gori, Giulio Interlandi, Rupert Raeger, Nicola Leone, Lele Marcojanni, Livia Marques, Mara Mattuschka, Luca Mauceri, Roberto Mezzano, Garvin Nolte, Ogino Knauss, Caterina Pecchioli, Yuri Pirondi, Mili Pradhan, Jacopo Rachlik, Titta Raccagni, Simone Scarpello, Arpan Thapa, Ines Von Bonhorst, C999  Leggi tutto “L’Arte dello schermo a Firenze/ Il collettivo IlGattarossa”